Test Drive Jeep Compass – La prova e le opinioni di Elena Giaveri

11 Gennaio 2019
2509
Views

Test Drive Jeep Compass – Ecco la prova realizzata per Motorionline. Scopri i pregi, i difetti, i pro, i contro e le opinioni di Elena Giaveri

Test Drive Jeep Compass 2018 per Motorionline.com

E’ un C-SUV adatto sia alla quotidianità che al tempo libero e che sa cavarsela in tutte le condizioni: è il nuovo Jeep Compass. Il design del nuovo modello è completamente rinnovato e si fa più contemporaneo, dinamico e aggressivo. In comune con il vecchio modello c’è solo il nome.

Test Drive Jeep Compass – La prova e le opinioni di Elena Giaveri

Test Drive Jeep Compass: esterni – Voto: 8.5/10

La Compass è ben proporzionata ed è la giusta via di mezzo tra il Grand Cherokee e la sorella Renegade, con cui condivide la piattaforma. Con i suoi 4 metri e 39 cm, risulta anche molto maneggevole sia in fase di parcheggio che in città.

Esternamente catturano l’attenzione la tradizionale griglia Jeep a sette feritoie e i fari a LED rettangolari, presenti sulla parte posteriore, che ricordano la Grand Cherokee. Degni di nota anche i cerchi da 18 pollici e il tetto apribile a due pannelli, che conferisce una bella luce all’abitacolo.

Test Drive Jeep Compass: interni, infotainment e sicurezza – Voto: 7/10

Curati e ben rifiniti anche gli interni di questa Jeep Compass Limited. Il posto di guida è comodo e avvolgente, un po’ più duri invece i sedili posteriori, ma comunque confortevoli se si viaggia in 4 anziché in 5.

La tipica plancia dalla forma trapezoidale è un elemento di design caratteristico del marchio Jeep, al cui centro spicca anche il grande display touchscreen, dotato del facile sistema Uconnect, compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e con funzioni di comunicazione, intrattenimento e navigazione.

Molto interessante anche la manopola del Selec-Terrain che permette di impostare manualmente la tipologia di guida più adatta a seconda del terreno: fango, neve, sabbia o automatico (sulla Trailhawk c’è anche roccia) e, all’occorrenza si possono inserire le 4 ruote motrici.

Inoltre, il freno di stazionamento è elettronico, c’è anche l’accensione tramite il pulsante Start & Stop, il clima bi-zona e varie prese (inclusa quella USB).

Molto utili anche gli oltre 70 sistemi di sicurezza attiva e passiva proposti da Jeep. Ci sono ad esempio: il Forward Collision Warning-Plus, il LaneSense Departure Warning-Plus, la telecamera posteriore per la retromarcia ParkView con griglia dinamica, il Park Assist automatico perpendicolare e parallelo, l’Adaptive Cruise Control e il Blind-spot Monitoring.

Ampio e pratico anche il baule da 438 litri, che diventano 1251 litri, se si abbattono gli schienali posteriori.

Test Drive Jeep Compass: motore, consumi e guidabilità – Voto: 6.5/10

Per quanto riguarda il motore, la Jeep Compass Limited che ho provato è un benzina MultiAir2 Turbo da 1,4 litri da 170 CV con 250 Nm di coppia a 2.500 giri, abbinata al cambio automatico a nove marce e alla configurazione 4×4.

Questo motore secondo me è un po’ piccolo considerato il peso dell’auto, tant’è che 0/100 li fa in 9.5 secondi e il dato dichiarato relativamente ai consumi è di 6.9 l/100 km nel ciclo combinato.

Ho avuto modo però di testare per diverso tempo la versione 2.0 Multijet da 140cv (4X4) e con quest’ultimo si ottengono sicuramente prestazioni superiori e i consumi sono assolutamente in linea con quelli della categoria.

Come guidabilità la Compass è molto comoda, sicura e stabile. L’assetto è solido nonostante il baricentro alto e lo sterzo è morbido e piacevole per non affaticare troppo la guida.

Le capacità off-road della Compass sono ai vertici della categoria, soprattutto se scegliete la versione Trailhawk, ma anche in condizioni normali non si avvertono né buche né dossi e si può affrontare qualsiasi tipo di terreno con estrema facilità.

Test Drive Jeep Compass: allestimenti e prezzi – Voto: 8/10

La Compass è disponibile negli allestimenti: Sport, Longitude, Night Eagle, Business, Trailhawk (la versione specifica per fare fuoristrada) e Limited, cioè l’allestimento top di gamma, e i prezzi partono da 24.690€.

Voto complessivo: 7.5 / 10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *